Integrazione patto di corresponsabilità educativa

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ
Integrazione emergenza Covid-19

VISTO il Patto Educativo di corresponsabilità del C.F.P. “Paideia” adottato in data 03 settembre 2020 dal Collegio Docenti;
VISTO il Protocollo d’intesa per garantire l’avvio dell’anno scolastico nel rispetto delle regole di sicurezza per il contenimento della diffusione di Covid-19 del 6 agosto 2020;
VISTO le Linee Guida per la Didattica Digitale Integrata (DDI) del 31 luglio 2020;
VISTI il Protocollo Covid del C.F.P., il Regolamento e ogni altro regolamento vigente che definisca i diritti e i doveri degli studenti e delle loro famiglie nonché del personale scolastico;
VISTO il Piano Triennale dell’Offerta Formativa 2020-2023 adottato in data 03 settembre 2020 dal Collegio Docenti;
CONSIDERATA l’esigenza di garantire la qualità dell’offerta formativa in termini di maggior numero possibile di ore di didattica in presenza, in rapporto alle risorse a disposizione, in aule, laboratori e spazi adeguatamente adattati alle esigenze didattiche;
il C.F.P. “Paideia” PROPONE la seguente integrazione al Patto Educativo di Corresponsabilità educativa Scuola/Famiglia finalizzato a definire in maniera puntuale e condivisa diritti e doveri nel rapporto tra istituzione formativa, famiglie e studenti in merito:

A) alle misure di prevenzione, contenimento e contrasto alla diffusione del Covid-19.

L’Istituzione formativa si impegna a:

  1. offrire un ambiente sicuro dal punto di vista sanitario compatibilmente con le risorse disponibili e per quanto di propria competenza nel rispetto delle direttive, linee guida e normativa emanate dagli organi competenti in materia di emergenza sanitaria da Covid-19, nella consapevolezza che il “rischio zero” non esiste;
  2. intraprendere azioni di formazione e aggiornamento in tema di prevenzione sanitaria al fine di implementare e consolidare pratiche comportamentali efficaci al contenimento del contagio da Covid-19.

I Genitori si impegnano a:

  1. prendere visione del Protocollo Covid del C.F.P.;
  2. monitorare sistematicamente e quotidianamente lo stato di salute dei propri figli e degli altri membri della famiglia e, nel caso di sintomatologia riferibile a Covid-19 (febbre con temperatura superiore ai 37,5°C ed altri sintomi riconducibili a stato di malessere fisico), tenerli a casa e informare immediatamente il proprio medico di famiglia o la guardia medica seguendone le indicazioni e le disposizioni;
  3. recarsi immediatamente a scuola per riprendere la/il figlia/o in caso di manifestazione improvvisa di sintomatologia riferibile a Covid-19 nel rispetto del Protocollo Covid del C.F.P.;
  4. contribuire allo sviluppo dell’autonomia personale e del senso di responsabilità dei figli per promuovere i comportamenti corretti nei confronti delle misure adottate in qualsiasi ambito per prevenire e contrastare la diffusione del virus.

Lo studente si impegna a:

  1. esercitare la propria autonomia e il proprio senso di responsabilità, partecipando allo sforzo della comunità formativa e delle altre realtà sociali per prevenire e contrastare la diffusione del Covid-19;
  2. prendere visione, rispettare puntualmente e promuovere il rispetto tra i compagni di scuola di tutte le norme previste dal Protocollo Covid del C.F.P.;
  3. monitorare costantemente il proprio stato di salute e comunicare tempestivamente alla scuola la comparsa di sintomi riferibili al Covid-19 (febbre ed altri sintomi riconducibili a stato di malessere fisico) per permettere l’attuazione del protocollo di sicurezza.

B) all’utilizzo di strumenti informatici durante le lezioni tramite didattica a distanza

L’Istituzione formativa si impegna a:

  1. intraprendere azioni di formazione e aggiornamento del personale tutto in tema di competenze informatiche al fine di implementare e consolidare pratiche didattiche a supporto della didattica digitale integrata (DDI);
  2. offrire iniziative concrete in presenza o eventualmente a distanza per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito ed incentivare le situazioni di eccellenza;
  3. dare la massima diffusione e trasparenza ad ogni tipo di comunicazione/informazione;
  4. offrire iniziative in presenza e a distanza per il recupero degli apprendimenti e delle altre situazioni di svantaggio determinate dall’emergenza sanitaria.

I Genitori si impegnano a:

  1. conoscere e accettare l’offerta formativa e i regolamenti del C.F.P. con le relative norme disciplinari:
  2. promuovere il corretto utilizzo, a scuola e fuori, dei dispositivi elettronici in dotazione ai propri figli, esercitando la propria funzione educativa coerentemente con le azioni messe in atto dal C.F.P. e vigilare perché anche durante le lezioni a distanza la connessione avvenga in orario, con correttezza e seguendo le indicazioni dei docenti;
  3. intraprendere azioni educative e formative tese alla promozione da parte dei propri figli di comportamenti consapevoli improntati alla legalità, al senso critico e allo sviluppo della persona umana, al fine di prevenire azioni in contrasto con le regole del vivere civile, del vivere a scuola, del rispetto della diversità, della Legge ed in modo particolare, azioni tese alla violazione della privacy.

Lo studente si impegna a:

  1. collaborare attivamente e responsabilmente con i docenti, gli altri operatori scolastici, le compagne e i compagni di scuola, nell’ambito delle attività didattiche in presenza e a distanza, ovvero con l’ausilio di piattaforme digitali, intraprese per l’emergenza sanitaria, nel rispetto del diritto all’apprendimento di tutti e dei regolamenti del C.F.P.;
  2. mettere in atto comportamenti rispettosi delle regole del vivere civile, del vivere in situazione di emergenza sanitaria e, in particolare, del vivere a scuola – anche nelle attività in didattica digitale integrata (DDI) – evitando, ad esempio, comportamenti colposi o dolosi anche in merito all’esecuzione di verifiche scritte/pratiche/orali (interventi anche a distanza), al rispetto del diritto d’autore, assenze strategiche e ingiustificate;
  3. utilizzare i dispositivi elettronici a supporto della didattica, in comodato o personali, in modo corretto, nel rispetto del contratto di comodato e nel rispetto della Legge, evitando azioni lesive della privacy e della dignità dell’altro;
  4. rispettare i tempi programmati, concordati con i docenti, per il raggiungimento degli obiettivi didattici, impegnandosi in modo responsabile nell’esecuzione dei compiti richiesti.